The St. Regis Roma

4.5 (425 recensioni)

Via Vittorio E. Orlando, 3, Roma, 00185, Italia   •  Meteo:    •   Ora locale:     •  Telefono: +39 06 47091  

4.5

Di..Vino

di... vino cellar

La vostra enoteca esclusiva

Scopri Di...Vino, un ambiente raccolto e raffinato dove degustare una selezione di vini pregiati.

Situato in una piccola alcova, ricavata dalle rovine romane delle terme di Diocleziano, Di...Vino è il ritrovo ideale per conoscitori e appassionati di vino. Una selezione di oltre 500 etichette tra vini da collezione e nuove scoperte è disponibile per essere assaporata in bottiglia o alla mescita. Vino, cultura e gastronomia riuniti insieme per regalarti un'esperienza indimenticabile.

L'enoteca Di...Vino apre a richiesta per cocktail, degustazioni e cene private. 

Scoprite quà sotto la storia di Di...Vino.


La storia di La Cantinetta Di...Vino

La funzione primaria di questa sala si evince fin dalla decorazione ad affresco che ci accoglie all’ingresso delle scale, realizzata da Mario Spinetti (Roma 1859--‐ ivi 1915): tralci di vite, uva e uccelli, motivi tipici della pittura ornamentale romana prima e di quella rinascimentale poi, accompagnano la discesa verso una sala in cui viene evocato il prototipo di un ambiente ipogeo della Roma dell’antichità quale si può trovare tutt’oggi nella città, dove tracce di muratura a vista si alternano alla decorazione cosiddetta “a grottesche” delle pareti e della volta. Si tratta di un genere pittorico che affonda le sue radici nella pittura romana di epoca augusta, riscoperto e reso popolare intorno alla fine del Quattrocento a seguito della scoperta della Domus Aurea, il sontuoso palazzo neroniano che da secoli giaceva sepolto. All’epoca i primi esploratori che si calarono al suo interno avevano avuto l’impressione di trovarsi in una serie di grotte, questo il motivo per il quale vennero denominate “grottesche” le particolari decorazioni parietale ad affresco che vi si ritrovarono, molto apprezzate dagli artisti dell’epoca. A partire dall’utilizzo che ne fece Raffaello in Vaticano, la grottesca divenne una componente ineludibile della decorazione di edifici religiosi e profani, fino a costituire, per secoli, un campo di specializzazione per molti artisti. A questo tipo di tradizione Spinetti affianca anche un certo gusto “neopompeiano” diffuso in molta pittura dell’epoca, sia italiana che internazionale, grazie anche ai recenti studi e ritrovamenti condotti a Pompei a partire dalla metà del secolo e che si evince soprattutto nella fascia decorata in rosso.
Ad arricchire la decorazione diversi candelabri da parete in stile liberty, mentre la funzione primaria della sala ci viene ricordata da un’iscrizione che riporta un proverbio tratto dall’Antico Testamento (Salmo 103, 15) : “Vinum laetificat cor hominis” (il vino allieta il cuore dell’uomo).


Expertise e ricerca storica a cura di Imago Artis Tour • Via Vespasiano, 40 • Roma Italy +39 06 39 72 91 73 • +39 334 82 92 269

Close