The St. Regis Roma

4.5 (425 recensioni)

Via Vittorio E. Orlando, 3, Roma, 00185, Italia   •  Meteo:    •   Ora locale:     •  Telefono: +39 06 47091  

4.5

La Grande Hall

La Grande Hall al The St. Regis Rome

La sala è stata realizzata tra il1890 ed il1894 da Giulio Podesti (Roma 1857-ivi 1909), architetto Italiano molto attivo nell’ambito del generale rinnovamento architettonico che caratterizzò la città di Roma nel trentennio successivo alla sua proclamazione di capitale del Regno d’Italia(20 settembre 1870). Il grande salone costituisce un esempio emblematico dello stile allora in voga in ambito europeo, denominato “eclettismo”, termine che deriva dal  greco eklèghein e che significa “scegliere tra più oggetti”; si trattava di attingere all’immenso repertorio di forme e di stili del passato, scegliendo tra questi gli accostamenti ritenuti più armoniosi ed in linea con la storia specifica di ogni città.  Podesti per questa sala sceglie un’impostazione generale neobarocca, dove l’alternanza di superfici concave e convesse è enfatizzata da modanature arricchite da elementi decorativi tratti dal repertorio classico, come ghirlande, cornucopie e metope e da una cornice, anch’essa d’ispirazione classica, che percorre tutto il perimetro della sala. Fonte primaria della luce naturale e artificiale del salone è la volta a padiglione ribassata a pianta quadrangolare che si apre al centro, decorata ad affresco dall’artista Mario Spinetti (Roma 1859-ivi 1915), che evoca attraverso la tecnica del trompe l’oeil un’ulteriore apertura verso l’esterno. Ad arricchire la decorazione della volta, quattro tondi, raffiguranti i ritratti di quattro figure emblematiche del romanticismo internazionale che avevano soggiornato in Italia. 
Si tratta di due donne e due uomini, le cui differenti provenienze geografiche vogliono alludere alla vocazione internazionale dell’Hotel:  Emma Hamilton per l’Inghilterra, Anne Louise De Stäel per la Francia, Nathaniel Hawthorne per gli Stati Uniti e Johann Wolfgang von Goethe per la Germania. Parte integrante dell’insieme sono poi alcuni particolari elementi decorativi che mostrano concessioni anche verso lo stile “liberty” --- dal nome dell’inglese Arthur Liberty, commerciante di oggetti di alta qualità destinati al largo consumo --- che stava diventando di moda allora in Italia. Basato su una concezione totalizzante dell’arte, che doveva investire i momenti e gli spazi della vita quotidiana, era caratterizzato a livello formale da linee aggraziate e sinuose e da un decorativismo legato ai temi della natura; si vedano a tal proposito le due lampade che si trovano ai lati dell’ingresso del salone, i candelabri da parete ed alcuni particolari quali le rifiniture in ferro battuto delle estremità delle ringhiere ed i portacenere sottostanti. Un orologio a pendolo in legno ed un barometro, entrambi francesi e risalenti agli anni settanta del XIX secolo (circa), affiancano le colonne in legno dipinto che introducono al vestibolo, che si caratterizza per la grande volta a padiglione dorata, la cui forma ovale è ripresa dal pavimento in marmo policromo. 
Le modanature e le decorazioni sono incontinuità con la sala precedente mentre un’altra concessione al gusto francese dell’epoca è dato dalleconsolle e dai due orologi da tavolo in bronzo cesellato e dorato.


Expertise e ricerca storica a cura di Imago Artis Tour • Via Vespasiano, 40 • Roma Italy +39 06 39 72 91 73 • +39 334 82 92 269

Recensioni degli ospiti

Hear from our guests about their stay from 425 recensioni degli ospiti verificate

Recensioni autentiche

88%dei nostri ospiti consigliano
questo hotel

mluigi1955

Ogni soggiorno a Roma presso il St. Regis rinnova alla mia famiglia e a me un'esperienza indimenticabile, nella quale si uniscono la consapevolezza di incontrare una squisita ospitalità da parte di tutto lo Staff, ai servizi eccellenti della struttura, all'elevata qualità della ristorazione ed alle comodità delle camere. Tornare al St. Regis per noi è sinonimo di entusiasmo per ritrovare, ogni volta, le persone e l'atomosfera che sanno creare.

Leggete altre recensioni

4.5 /5

  • Comfort della camera

  • Personale dell'hotel

  • Qualità del sonno

  • Servizi

  • Riconoscimento SPG

  • Ristorazione

Close